“Un calcio all’illegalità”: questo è il tema che verrà discusso in un incontro che avrà luogo domani (mercoledì 13 dicembre) alle 9,45 alla scuola Galileo Galilei di via Danimarca alla presenza del giocatore del Palermo Andrea Rispoli e il magistrato Mario Conte.

“La repressione da sola non basta – dichiarano il consigliere comunale Marcello Susinno e quello di circoscrizione Antonio Nicolao, promotori dell’iniziativa – ma occorre un’intesa tra istituzioni e società civile con l’obiettivo di inculcare nei giovani la cultura e i valori della legalità e il rispetto delle regole. Proprio nella logica del rispetto delle regole lo sport fornisce un contributo significativo all’educazione dei giovani ed alla formazione di una coscienza adeguata alle sfide del presente”. Dopo l’incontro, nell’apposito campo della struttura, simbolicamente il giocatore Rispoli calcerà un rigore al al magistrato.

Gallery

  • susinno: "basta escrementi di cani in strada inasprire le sanzioni"
  • Nicolao: "Se anche mettere un cartello segnaletico diventa un odissea"