La giornalista Laura Anello e Tina Montinaro, vedova del caposcorta del giudice Falcone, sono le vincitrici del premio 2017 dell’associazione Ande. Si tratta di un riconoscimento assegnato ogni anno a donne siciliane “che si sono distinte nello svolgere la propria attività con professionalità e nell’affermazione dei valori positivi dell’etica e dell’impegno civile”.

Laura Anello, giornalista e presidente de Le Vie dei Tesori, è stata premiata per il festival dedicato alla valorizzazione innovativa del patrimonio culturale che lo scorso anno ha portato a Palermo oltre 300 mila visitatori nei quindici giorni della manifestazione. Tina Montinaro (assente per

ragioni familiari), vedova di Antonio, il caposcorta di Falcone, è stata premiata per il suo impegno che l’ha portata a inaugurare il “Giardino della memoria” sul luogo della strage di Capaci.

La cerimonia si è svolta nei saloni Liberty del circolo Unione, in piazza principe di Camporeale, nel corso della conviviale natalizia dell’Ande. A consegnare il premio – una targa firmata dall’artista Tommasina Squadrito – sono state Paola Catania Triscari, avvocata, presidente uscente dopo sei anni di mandato, e Matilde Todaro Stassi, nuova presidente, oncologa molecolare dell’Università, impegnata in ricerche d’eccellenza sulle cellule staminali. Presenti tra gli altri la parlamentare nazionale Teresa Piccione e l’assessore regionale all’Istruzione e alla Formazione, Roberto Lagalla.