Probabilmente pensavano di passare inosservati e di farla franca, approfittando dei preparativi dei festeggiamenti per Santa Rosalia i tre minori fermati poco dopo la mezzanotte dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Palermo nel porticciolo della “Cala” Grazie alla telefonata di un passante che aveva notato un gruppetto dei ragazzi che stavano scavalcando la recinzione del porticciolo della Cala.  I carabinieri li hanno colto  sul fatto : avevano già rubato dalle barche diversi arnesi per la pesca: attrezzatura da sub, numerose canne da pesca e materiale d’altura, maschere, fucili da pesca, per un valore complessivo di svariate migliaia di euro. I tre ragazzini, palermitani fra i 13 e i 14 anni sono stati fermati e , dopo gli accertamenti sono stati denunciati a piede libero con l’accusa di furto aggravato e danneggiamento. Parte della refurtiva recuperata è stata riconsegnata ai legittimi proprietari la restante parte è stata sequestrata in attesa che venga reclamata dai legittimi proprietari.