(ANSA) – CATANIA, 1 FEB – Saranno giudicati col rito abbreviatodue degli imputati dell’inchiesta “Cerchio Magico” sullagestione della Pubbliservizi di Catania. Sono l’ex presidente,Adolfo Maria Messina, e un consulente della partecipatapubblica, Alfio Massimo Trombetta, entrambi ritenuti “ipromotori e gli organizzatori della presunta truffa cheindirizzavano l’affidamento di lavori e servizi a impresetraendone svariate utilità”. Il processo comincerà il 16 apriledavanti al Gup Simona Ragazzi. Per gli altri imputati l’udienzapreliminare è stata rinviata al 5 marzo. Sono Raffaello GiovanniPedi, di 43 anni, responsabile della manutenzione edilizia ecomponente di alcune commissioni di gare d’appalto che laProcura ritiene pilotate; Rosario Simone Graziano Reitano, di 36anni, imprenditore; Alfio Giuffrida, 59 anni, amministratore diuna ditta per la “costruzioni di edifici”. Tra gli indagatianche Salvatore Branchina, 58 anni, Responsabile unico deiprocedimenti (Rup) della Pubbliservizi Spa, che ha collaboratoalle indagini.