I Carabinieri della Compagnia di Partinico hanno eseguito un’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari emessa , dal G.I.P. del Tribunale Ordinario di Palermo Fabrizio Anfuso, , nei confronti diGioacchinoBono  34enne e  Lorenzo,Rigano 37enne, entrambi di Partinico. I due cugini sono ritenuti responsabili dell’aggressione avvenuta a Partinico lo scorso 26 luglio nei confronti del giovane 19enne aggressione senegalese DIENG Khalifa,ospite di un centro di accoglienza. La vittima nel corso dell’aggressione  è stata colpita ripetutamente con violenti pugni e calci al viso e su altre parti del corpo, provocandogli lesioni personali, consistite in ferite superficiali all’orecchio sinistro ed al labbro superiore, giudicato guaribile dai sanitari con una prognosi di sette giorni . L’aggressione , secondo l’ordinanza del giudice  ha avuto l’aggravante di avere agito con la finalità dell’odio etnico e razziale. I due cugini partinicesi, sottoposti alla misura cautelare degli arresti domiciliari, sono stati associati presso le rispettive abitazioni, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che ha emesso il provvedimento restrittivo.