PALERMO – L’associazione studentesca “Vivere Ateneo” ha chiesto all’Amministrazione dell’ateneo palermitano di istituire un   “Fondo di finanziamento solidale e di merito” finalizzato alla concessione di un sussidio economico straordinario agli studenti meritevoli o che versano in difficoltà finanziarie tali da poter ostacolare o compromettere la regolare prosecuzione degli studi . Vivere Ateneo nella richiesta inviata al Al Magnifico Rettore, Prof. Fabrizio Micari e al l Direttore Generale, Dott. Antonio Romeo chiede che venga istituito il Fondo sociale e di merito finalizzato ad interventi di sostegno per la prosecuzione e/o conclusione del percorso di studio in favore di studentesse e studenti che nel corso dell’Anno Accademico di riferimento vengano a trovarsi per motivi straordinari, imprevisti e imprevedibili, in situazione di grave disagio economico personale o familiare oppure che abbiano dimostrato con la carriera accademica particolare eccellenza nel proprio percorso di studi.Con questa richiesta – dicono Adelaide Carista, Presidente dell’associazione studentesca Vivere Ateneo  e Patrizia Caruso, rappresentante della stessa associazione nel Consiglio d’Amministrazione dell’ateneo – vogliamo ancora una volta tutelare i diritti degli studenti che abbiano necessità non indifferenti da un lato e riconoscere anche il merito di chi si è distinto senza ricevere durante la carriera alcun sussidio.Vivere Ateneo che nasce da un gruppo di studenti universitari dell’ateneo di Palermo che, partendo dall’esperienza del proprio corso di studi, si sono uniti per dare vita ad una nuova realtà associativa accademica in grado di portare avanti le proprie idee e la propria esperienza chiede inoltre di assegnare le risorse finanziarie non impiegate al Fondo di solidarietà relativo all’Anno Accademico successivo.