(ANSA) – PALERMO, 24 GEN – Quaranta ordinanze di custodiacautelare sono state eseguite nei confronti di affiliati alla cosca di Barcellona Pozzo di Gotto (Messina). I carabinieri hanno arrestato 29 persone (22 libere, 7 detenute); 11 lapolizia (8 libere, 3 detenute). L’indagine, denominata Gotha 7,coordinata dalla Dda di Messina, prese il via dalle dichiarazioni del pentito Carmelo D’Amico, arrestato nel 2009, edei collaboratori di giustizia Salvatore Campisi, Franco Munafòe Alessio Alesci.

Tre degli arrestati picchiarono un imprenditore edile cheaveva preteso il compenso per una fornitura di calcestruzzo a unmafioso. Il clan inoltre aveva imposto la guardiania a tutti ivivaisti del comprensorio barcellonese, vessati dai furti.

E’ emerso anche il movente dell’aggressione avvenuta, nelsettembre 2017 a Barcellona Pozzo di Gotto nei confronti di unprofessionista che aveva denunciato un’estorsione. Tra gliindagati, anche l’ex consigliere comunale di Terme Vigliatore,Francesco Salamone.