In due distinte operazioni di servizio, i finanzieri del Gruppo Pronto Impiego di Palermo e della Compagnia di Bagheria hanno complessivamente sequestrato circa 45 Kg. di sigarette di contrabbando e il profitto delle vendite effettuate sino a quel momento, circa 600 euro. In particolare, i “baschi verdi” del Gruppo Pronto Impiego di Palermo, nel corso di un’attività di controllo in una via del popolare mercato “Ballarò” hanno notato un soggetto esporre su una bancarella improvvisata sigarette risultate essere di contrabbando, destinate alla vendita, per complessivi 7 Kg. Grazie all’ausilio dell’unità cinofila anticontrabbando T.L.E., atteso che dall’androne di un palazzo nelle immediate adiacenze della bancarella il cane aveva segnalato la presenza di tabacco, i finanzieri hanno esteso il controllo del citalo locale rinvenendo ulteriori 17 Kg. di sigarette di contrabbando. Le sigarette sono state sequestrate e il responsabile, un palermitano di 28 anni, è stato immediatamente tratto in arresto e, giudicato per direttissima, posto agli arresti domiciliari. I finanzieri della Compagnia di Bagheria hanno invece operato congiuntamente agli agenti del Commissariato di Polizia e proceduto al sequestro di circa 20 Kg di sigarette di contrabbando nei confronti di un soggetto intento nella vendita dei tabacchi. Le sigarette sono state sequestrate e il responsabile, un 50enne palermitano residente a Bagheria, su disposizione del Magistrato di turno è stato tratto in arresto, in attesa di essere giudicato.