Juve obbligata a vincere col Benfica, Allegri “Serve compattezza”

LISBONA (PORTOGALLO) (ITALPRESS) – “Abbiamo un solo risultato. Al momento non siamo nè eliminati dalla Champions nè siamo dentro l’Europa League. Abbiamo queste due partite per cercare di fare punti e passare ma non dipende solo da noi”. Massimiliano Allegri non ci gira troppo intorno: domani a Lisbona contro il Benfica la Juve deve vincere e poi sperare. “E’ una partita importante, che ci dirà se abbiamo la possibilità di passare il turno con una vittoria e nello stesso tempo ci garantirebbe il risultato minimo dell’Europa League. La squadra sta facendo meglio ultimamente, in campionato abbiamo lasciato dei punti per strada non per volere nostro altrimenti la classifica sarebbe stata diversa ma domani abbiamo una partita di Champions e cercheremo di giocarla al meglio”, aggiunge il tecnico, consapevole della difficoltà: “Il Benfica è assieme a Real, Napoli e Psg una delle 4 squadre in Europa che non ha ancora perso – sottolinea – Dobbiamo fare una partita come gran parte della gara all’andata, allungando però il minutaggio dell’intensità, della fase difensiva. Domani è una partita un pò di particolare, dovremo stare dentro la partita per 100 minuti, non dobbiamo avere fretta e giocare migliorando anche la compattezza delle ultime due partite”. Ma il vero rischio, secondo Allegri, “è quello che ci sia troppa euforia dopo le ultime due vittorie, un’euforia che porta a essere troppo positivi e abbassare le difese immunitarie. Se la squadra è compatta e dimostra forza nella fase difensiva, è più facile attaccare. L’importante è avere l’atteggiamento giusto, con la massima attenzione che c’è stata nelle ultime due partite ma è stata altalenante in quelle precedenti”. Allegri in carriera non ha mai mancato la qualificazione agli ottavi di Champions, non dovesse riuscirci oggi però non sarebbe “un fallimento personale anche se sarei molto dispiaciuto. Ma non pensiamoci adesso, facciamo un passettino alla volta. Domani è una bella partita da vivere, da giocare, la squadra sta bene fisicamente e mentalmente ed è importante che facciamo una partita di grande compattezza”.
“Questa partita ha un grande valore, l’unico risultato è la vittoria – gli fa eco in conferenza stampa Alex Sandro – Veniamo qui per vincere, siamo in un momento di crescita e non possiamo più sbagliare. Benfica ancora imbattuto? Speriamo che la prima sconfitta arrivi domani. Stanno facendo bene quest’anno, hanno giocatori importanti che conosco, sarà una partita difficilissima ma siamo preparati e faremo una buona gara”.
– foto LivePhotoSport –
(ITALPRESS).

Juve obbligata a vincere col Benfica, Allegri “Serve compattezza”

LISBONA (PORTOGALLO) (ITALPRESS) – “Abbiamo un solo risultato. Al momento non siamo nè eliminati dalla Champions nè siamo dentro l’Europa League. Abbiamo queste due partite per cercare di fare punti e passare ma non dipende solo da noi”. Massimiliano Allegri non ci gira troppo intorno: domani a Lisbona contro il Benfica la Juve deve vincere e poi sperare. “E’ una partita importante, che ci dirà se abbiamo la possibilità di passare il turno con una vittoria e nello stesso tempo ci garantirebbe il risultato minimo dell’Europa League. La squadra sta facendo meglio ultimamente, in campionato abbiamo lasciato dei punti per strada non per volere nostro altrimenti la classifica sarebbe stata diversa ma domani abbiamo una partita di Champions e cercheremo di giocarla al meglio”, aggiunge il tecnico, consapevole della difficoltà: “Il Benfica è assieme a Real, Napoli e Psg una delle 4 squadre in Europa che non ha ancora perso – sottolinea – Dobbiamo fare una partita come gran parte della gara all’andata, allungando però il minutaggio dell’intensità, della fase difensiva. Domani è una partita un pò di particolare, dovremo stare dentro la partita per 100 minuti, non dobbiamo avere fretta e giocare migliorando anche la compattezza delle ultime due partite”. Ma il vero rischio, secondo Allegri, “è quello che ci sia troppa euforia dopo le ultime due vittorie, un’euforia che porta a essere troppo positivi e abbassare le difese immunitarie. Se la squadra è compatta e dimostra forza nella fase difensiva, è più facile attaccare. L’importante è avere l’atteggiamento giusto, con la massima attenzione che c’è stata nelle ultime due partite ma è stata altalenante in quelle precedenti”. Allegri in carriera non ha mai mancato la qualificazione agli ottavi di Champions, non dovesse riuscirci oggi però non sarebbe “un fallimento personale anche se sarei molto dispiaciuto. Ma non pensiamoci adesso, facciamo un passettino alla volta. Domani è una bella partita da vivere, da giocare, la squadra sta bene fisicamente e mentalmente ed è importante che facciamo una partita di grande compattezza”.
“Questa partita ha un grande valore, l’unico risultato è la vittoria – gli fa eco in conferenza stampa Alex Sandro – Veniamo qui per vincere, siamo in un momento di crescita e non possiamo più sbagliare. Benfica ancora imbattuto? Speriamo che la prima sconfitta arrivi domani. Stanno facendo bene quest’anno, hanno giocatori importanti che conosco, sarà una partita difficilissima ma siamo preparati e faremo una buona gara”.
– foto LivePhotoSport –
(ITALPRESS).

MODULO CONTATTO