Incendio in un’abitazione a Catanzaro, morti tre fratelli

CATANZARO (ITALPRESS) – Sono tre fratelli le vittime del tragico incendio verificatosi nella scorsa notte a Catanzaro a seguito di un incidente divampato al quinto piano di un appartamento in via Caduti XVI marzo, in un quartiere popolare della zona sud della città. A perdere la vita sono stati Saverio Corasaniti, 22 anni e affetto da autismo, Aldo Pio, 15, e Mattia Carlo, 12. La madre, Rita Mazzei, è stata ricoverata in gravi condizioni al centro grandi ustionati di Bari, mentre la figlia di 12 anni anni è stata trasferita per le cure necessarie a Napoli. Sono ricoverati in condizioni delicate l’altro figlio 16enne e il padre Vitaliano Corasaniti, intossicato e intubato nel reparto di rianimazione. I corpi di due dei ragazzi morti sono stati trovati non molto distanti dal balcone, probabilmente rimasti intossicati dalle esalazioni del fumo e poi inghiottiti dalle fiamme nel tentativo di fuggire da casa. Il terzo fratello, invece, è stato trovato senza vita nel bagno dell’appartamento. I quattro familiari superstiti sono stati tratti in salvo dallo stesso balcone tramite l’ausilio della scala a ganci.
Dalle prime ricostruzioni dei Vigili del fuoco intervenuti sul posto, non ci sarebbe stata nessuna esplosione all’interno dell’appartamento. Sono in corso, quindi, le indagini per individuare le reali cause della tragedia.
“Una tragedia immane che sconvolge la nostra comunità e che ci atterrisce per la sua crudeltà. Riviviamo il dolore che avevamo provato più di venti anni fa al camping Le Giare di Soverato, con tre giovani vite stroncate da un episodio su cui bisognerà fare la giusta luce. Poteva essere una strage”, ha detto il sindaco di Catanzaro, Nicola Fiorita, commentando il grave episodio che ha causato la morte di tre giovani. “Ho seguito questa notte le operazioni di soccorso dei feriti. Non voglio, in un momento di così intenso dolore, fare valutazioni, ma credo che quanto successo debba fare riflettere tutti. La città è piegata dalla sofferenza per questa tragedia e credo sia doveroso, da parte nostra, proclamare il lutto cittadino in coincidenza con i funerali delle vittime”.
-foto vigili del fuoco –
(ITALPRESS).