(ANSA) – PALERMO, 28 GEN – “Mi candido nel collegio uninominale di Palermo. Mi candido nella mia città e accetto la sfida mettendoci la faccia”. Lo ha annunciato Piero Grasso, leader di LeU nel corso della manifestazione in cui sono state presentate le liste elettorali, organizzata a Palermo. Riportare la questione del Mezzogiorno al centro dell’agenda politica: è uno dei punti del programma di LeU illustrato dal leader Piero Grasso durante la presentazione delle liste. Grasso ha ricordato i dati allarmanti sulla povertà e sulla crisi in Sicilia. “Metà della popolazione siciliana vive in famiglie a rischio povertà”, ha detto. La disoccupazione è più del doppio rispetto al resto d’Italia, qui abbiamo il maggior numero di giovani che non studia e non cerca lavoro e il più basso numero di occupati d’Europa. Ogni anno dalla provincia di Palermo se ne vanno 10mila persone: laureati, persone in cerca di lavoro”. “E’ una fotografia drammatica che non si risolve con gli slogan”, ha aggiunto. “Servono investimenti e una programmazione seria”. Grasso ha auspicato il ripristino della clausola Ciampi che imponeva che 45% finanziamenti pubblici fossero investiti nel Mezzogiorno. “Serve – ha concluso – una regia nazionale dei fondi comunitari visto che la Sicilia non riesce a spenderli”. (ANSA).