Conte “No a passi indietro sulle conquiste civili”

ROMA (ITALPRESS) – “Ci aspettiamo un esecutivo a forte vocazione europeista, è necessaria è indiscutibile, un esecutivo che abbia chiara la collocazione euro-atlantica, pronto per affrontare la crisi economica e sociale”. Lo ha detto il presidente del M5S, Giuseppe Conte, al termine delle consultazioni al Quirinale.
“Abbiamo rappresentato la nostra forte perplessità che la Farnesina, così centrale, possa essere affidata a un esponente di Forza Italia dopo che è emerso il ragionamento del suo leader sull’Ucraina”, ha spiegato Conte.
“Noi distinguiamo una politica conservatrice da una reazionaria – ha detto ancora l’ex premier -. Queste sono forze di centrodestra distanti dalle nostre sensibilità politiche, però c’è un discrimine, una cosa sono politiche conservatrici e altra cosa sono quelle reazionarie. Se si vogliono rimettere indietro le lancette delle nostre conquiste civili troveranno un muro, le contrasteremo con forza”.
“Contrasteremo con forza anche se vorranno smantellare i presidi di tutela sociale”, ha proseguito. E sulla guerra in Ucraina ha ribadito: “Ci ritroveremo il 5 novembre per una grande manifestazione nazionale, ci saremo senza bandiere. Per noi la svolta verso un negoziato di pace è prioritaria e riteniamo che non ci sia più bisogno di invio di armi”.

– foto ufficio stampa Quirinale –

(ITALPRESS).

MODULO CONTATTO