Sembrava un giorno come tanti tra i banchi di scuola. Poi ha afferrato una bottiglietta contenente benzina, l’ha versata sul proprio maglione e ha impugnato un accendino minacciando di darsi fuoco. Protagonista di questa storia un ragazzo di 12 anni che frequenta la scuola media Rosario Porpora di Cefalù e che, secondo le prime informazioni, sarebbe stato vittima di atti di bullismo. Anche se su questa circostanza indagano le forze dell’ordine.

L’episodio risale a ieri, ma è stato reso noto solo oggi. Nell’istituto scolastico di via Enrico Fermi sono intervenuti sia i genitori del ragazzo che i carabinieri, i quali hanno raccolto le prime informazioni e comunicato l’accaduto all’autorità giudiziaria. Sembrerebbe che il dodicenne non avesse realmente intenzione di darsi fuoco, ma il suo sarebbe stato più un gesto disperato per “attirare l’attenzione” sul delicato momento emotivo che sta vivendo.