Nel tardo pomeriggio di sabato, su viale Kennedy, un uomo a volto scoperto che impugnava un’arma bianca, risultato essere un bastone in legno appuntito, dopo aver sfondato la porta di ingresso, perpetrava una rapina in danno di una farmacia. Si è fatto consegnare la somma in contante di euro 350,00 dalla titolare, poi si è dileguato repentinamente a piedi per le vie limitrofe. I Carabinieri  di Capaci, dopo i primi accertamenti hanno capito che a compiere la rapina era stato in Giuseppe Toia, nato a Partinico, 45 anni, ma residente ad Isola delle Femmine. Hanno iniziato a cercarlo e lo hanno trovato in una camera d’albergo a Capaci,  non lontano dalla Farmacia di Viale Kennedy.  Le indagini dei Carabinieri di Carini hanno consentito di accertare che il Giuseppe Toia, avrebbe occupato la stanza dell’albergo, con il chiaro intendo di far perdere subito le tracce della sua presenza sul luogo della rapina, particolare che non è sfuggito agli investigatori, che hanno battuto la zona ed acquisito ogni elemento utile. Nel corso delle perquisizioni, all’interno della stanza, i Carabinieri hanno trovato anche cocaina, mentre nei pressi dell’ingresso della farmacia, nel corso del sopralluogo veniva rinvenuta l’arma bianca utilizzata per compiere il colpo. Giuseppe Toia, tratto in arresto con l’accusa di rapina aggravata e detenzione illegale di  cocaina, su disposizione della competente Autorità Giudiziaria è stato trattenuto presso le camere di sicurezza in caserma, in attesa di essere giudicato nel corso dell’udienza con rito per direttissima.