Per il medico legale che ieri pomeriggio ha eseguito l’autopsia su corpo dellanziano trovato morto in casa giovedì scorso, in via Demetrio Camarda, non lontano da via Pitrè, la causa del decesso potrebbe essere un infarto. Esclusa la pista dell’aggressione, inizialmente seguita dagli investigatori.

Il cadavere di Giuseppe D’Arpa, pensionato 76enne, è stato trovato in una pozza di sangue ma dall’autopsia non sono emerse lesioni interne. Si ipotizza che l’uomo, colto da malore, sia caduto a terra ferendosi. Le indagini proseguono per ulteriori accertamenti: sui tessuti prelevati dal corpo della vittima saranno eseguiti ulteriori esami di laboratorio. Ci vorranno circa due mesi per la relazione definitiva del medico legale. La salma è stata restituita ai familiari.