I lavoratori dell’Amat posso tirare un sospiro di sollievo: le tredicesime sono state versate ieri. A darne notizia, come poi confermato dal sindacato Cobas, è il consigliere del Movimento 5 Stelle Antonino Randazzo: “Grazie all’amministrazione della società partecipata per lo sforzo compiuto – dichiara il consigliere grillino – e per quanto si sta facendo per lo stipendio di dicembre e per assicurare un sereno Natale ai dipendenti. Restano le preoccupazioni per una partecipata del trasporto pubblico locale in crisi di liquidità che continua a registrare perdite (al 30 settembre pari a oltre 5 milioni di euro) e che ha un credito di circa 84 milioni di euro al 30 giugno scorso nei confronti del Comune”.

L’azienda del trasporto pubblico sta pagando le conseguenze di una causa intentata e vinta da alcuni dipendenti circa 30 anni fa: i suoi conti sono stati pignorati per conto terzi. Da qui il ritardo nei pagamenti delle tredicesime. Il 28 dicembre l’Amat dovrà pagare gli stipendi che ammontano a più di 4 milioni di euro. Il presidente Gristina però assicura che anche quelli saranno versati.