(ANSA) – TRAPANI, 31 GEN – Una tredicenne, dall’anno scorso,sarebbe stata costretta ad avere rapporti sessuali con il padrenella loro casa di Alcamo (Tp). In alcune occasioni, alleviolenze avrebbe partecipato anche la madre. I due coniugi sonostati arrestati dalla polizia. La minore, dopo mesi e mesi diabusi sessuali, ha trovato la forza di confidarsi con alcuniparenti e questo ha consentito l’avvio delle indagini. Il padre,su ordine del gip di Trapani è stato arrestato e portato nelcarcere “San Giuliano”, la moglie al Pagliarelli di Palermo.

Davanti agli inquirenti avrebbe tentato di difendersi sostenendoche i rapporti erano consenzienti. Le violenze – dicono gliinvestigatori – sarebbero state consumate in un ambiente diprofondo degrado sociale.