Presentato, a Palazzo Lombardia, il servizio di video-interpretariato nella lingua dei segni (Lis). L’obiettivo è di supportare la comunicazione tra operatori socio-sanitari e cittadini non udenti che usano la Lis.
pc/mrv/red