Saranno assunti a tempo indeterminato, entro il 1^ dicembre, i lavoratori di Categoria A e B del Comune di Alcamo: 169 unità che hanno partecipato alle procedure di assunzione ai sensi dell’art. 30 della l.r. n. 5 del 28/01/2014, dell’art. 3 l.r. n. 27/2016 e s.m.i. e dell’art. 20 c. 2 del d. lgs. 75/2017 – comparto funzioni locali”.Per il personale di categoria A, ci sono: 3 posti di “COMMESSO/AUTISTA”, 15 posti di “OPERAIO GENERICO”, 62 posti di “OPERATORE SERVIZI AUSILIARI”.Per le categorie B, è prevista la prova di idoneità e la stabilizzazione per i seguenti profili e posti: “MESSO NOTIFICATORE” n.2 posti, “AUSILIARIO DEL TRAFFICO” n. 16 posti, “ESECUTORE AMMINISTRATIVO” n.33 posti, “OPERATORE SERVIZI SOCIO/ASS.LI” n.32 posti, “OPERATORE SERVIZI TECNICO/MANUTENTIVI” n.7 posti.

stiamo avviando a soluzione una delle eredità più pesanti che abbiamo avuto fin dal momento in cui ci siamo insediati, dichiara il Sindaco Domenico Surdi, adesso finalmente i precari avranno un contratto a tempo indeterminato, valorizzeremo le persone che lavorano nel nostro Comune al meglio, per rendere i servizi sempre più efficienti. E’ stato un percorso complesso; ringrazio i Sindacati che, seppur nell’ottica dialettica, hanno avanzato proposte, contribuendo al miglioramento delle procedure che porteremo a conclusione nei prossimi mesi. Per l’Assessore al personale del Comune di Alcamo, Fabio Buteral’iter che ci porterà all’assunzione a tempo indeterminato del personale precario di categoria A e B, nel rispetto delle norme della stabilizzazione e dell’avvenuta concertazione con le sigle sindacali è stato quasi ultimato. Inoltre, l’Amministrazione intende, entro la fine dell’anno, portare a termine tutto il percorso delle stabilizzazioni. Ad Agosto è stato organizzato un importante corso di formazione per esperti della riscossione, cui hanno partecipato circa 50 lavoratori di categoria C a tempo determinato. Questi lavoratori potranno essere stabilizzati, in parte quali istruttori amministrativi esperti nella riscossione ed in parte quali ufficiali della riscossione. Quest’ultimo profilo è estremamente importante nella visione strategica dell’Amministrazione perché ci consentirà di gestire in house la riscossione che, ad oggi, è affidata ad una Società esterna. Valorizzeremo così le professionalità dei nostri lavoratori e utilizzeremo gli strumenti innovativi che la Finanziaria 2020 ha messo a disposizione dei Comuni”.