A sorpresa ieri mattina si sono insiediati nel palazzo di piazza Umberto , sede del municipio di partinico i tre commissari prefettizi nominati dal Ministreo dell’Interno in seguito al decreto di scioglimento del comune di partinico per infiltrazioni mafiose. Si tratta del prefetto in pensione Guido Nicolò Longo,  68 anni è stato già dirigente di squadra mobile, Dia e Servizio centrale, nonché questore di Caserta, Reggio Calabria e Palermo.Il viceprefetto aggiunto Maria Baratta 51 anni, che ha preso parte ai lavori della commissione che hanno portato allo sioglimento del comune di Partinico . Della terna fa parte anche  Isabella Giusto , 57 anni, funzionario economico finanziario già dirigente dell’ufficio amministrativo contabile della questura di Ragusa. I tre commissari prefettizi avranno il compito di  sostituire di sindaco, giunta e consiglio comunale almeno per i prossimi 18 mesi prorogabili fino a 24. Dopo le dimissioni da sindaco di Maurizio De Luca il Comune è stato guidato da un commissario straordinario – Rosario Arena – nominato dal presidente della Regione, Nello Musumeci