I carabinieri della stazione Palermo Resuttana Colli alcuni giorni fa hanno denunciato, in stato di libertà, un 58enne palermitano il quale gestiva una piccola casa di riposo sprovvista  delle necessarie autorizzazioni, nei pressi di viale Strasburgo. I militari, impegnati in una serie di controlli agli esercizi pubblici, hanno notato un anomalo andirivieni da un condominio ed hanno proceduto ad una verifica scoprendo l’esistenza di una comunità alloggio per anziani abusiva. Al termine dell’ispezione, è stata contestata la violazione amministrativa per “aver condotto l’attività in assenza dell’iscrizione all’albo comunale degli enti privati di assistenza” ed  elevata la sanzione per oltre 1.000 euro; gli uffici comunali sono stati informati per i provvedimenti di competenza. Inoltre, il gestore è stato deferito per aver omesso di comunicare all’autorità di p.s. i dati delle 4 persone alloggiate. Gli ospiti, di età compresa tra i 56 ed i 96 anni, erano in buono stato di salute e la struttura si presentava in soddisfacenti condizioni igienico-sanitarie. A seguito della segnalazione dei Carabinieri, il Comune – Area dello Sviluppo Economico – ha emesso un’ordinanza con la quale è stato ordinato al legale rappresentante della struttura la cessazione immediata dell’attività. Il provvedimento è stato notificato al responsabile e gli ospiti sono stati ricollocati presso i rispettivi nuclei familiari.