L’emergenza Covid-19 costringe in casa milioni di persone, soprattutto quelle più anziane e maggiormente esposte ai rischi del virus. I carabinieri del comando provinciale di Palermo, oltre alle consuete attività di controllo e prevenzione, si sono prodigati per fornire assistenza sul territorio in particolar modo alle fasce più deboli. Sia nel tessuto urbano  che  nelle compagnie più lontane numerose sono state le iniziative di solidarietà, dalla consegna dei farmaci e della spesa a domicilio, fino alla consegna delle indennità pensionistiche in applicazione di una recentissima convenzione operata con poste italiane. La gara di solidarietà si è concretizzata anche con l’acquisto e la distribuzione di generi di prima necessità: in città, i militari della caserma Carini hanno raccolto e distribuito, attraverso la parrocchia di San Francesco di Paola, oltre 2400 kg di derrate alimentari, il reparto servizi magistratura ha fatto una importante fornitura di generi alimentari nel quartiede Danisinni.  In tutta la provincia si sono comunque moltiplicate le iniziative benefiche, in particolare: la compagnia di Bagheria ha collaborato con la locale Protezione Civile per l’acquisto di alcuni alimenti da destinare ai nuclei familiari specialmente con bambini; le compagnie di Misilmeri, dove insiste la zona sensibile di Villafrati, e la compagnia di Cefalù hanno organizzato, in coordinamento con le amministrazioni comunali, importanti raccolte alimentari.