Attore, comico, cantante e ora anche scrittore: la maturità dellʼartista è nel libro, in cui resta indelebile il suo spirito dissacratore

Attore, comico, cantante e ora anche scrittore. Ma in tutte le vesti sempre e comunque cinico e dissacrante, pur se con il cuore di un Robin-Hood contemporaneo. E’ Angelo Duro, che debutta in libreria con il suo primo romanzo “Il piano B” (Mondadori). Nel volume c’è un cambio di rotta dettato dalla sopraggiunta maturità artistica. Così è nella scrittura che sono sviscerate tematiche attuali e profonde con intensità ma allo stesso tempo con humor anglosassone e sarcasmo: come nei video o a teatro l’autore dialoga anche sul suo libro con il suo pubblico di argomenti urgenti come l’omofobia, il razzismo, la disoccupazione, il sesso, la scuola e la famiglia, esprimendosi con un linguaggio diretto, tagliente, incisivo, dal risvolto sempre comico e positivo. Angelo Duro è consapevole, infatti, di colpire nel segno con la precisione di un cecchino, alternando sapientemente un pugno a una risata.

Angelo Duro “Il piano B

Il piano B Tutti nella vita hanno un piano B. C’è chi si sposa. Purtroppo. Chi deve accontentarsi di un lavoro. Per sfortuna. Chi cambia sesso. Poverino. Chi cambia religione. Fa bene. Anche questo può essere un piano B. Perché magari la religione che pratichi può farti soffrire creandoti dei blocchi che non ti fanno godere la vita. Ti fa sempre sentire in colpa. Tutte le religioni sono così. Tranne il buddhismo. Infatti Buddha era grasso e se ne stava seduto spaparanzato. A tavola se la godeva. Gesù invece era magro, quindi a cena non si lasciava andare come Buddha. Si limitava e se la godeva di meno. Anche Gesù ha avuto un piano B. E’ resuscitato. Nessuno se lo aspettava. I Romani ci sono rimasti di merda. Il suo piano B ha sorpreso tutti. Poi nella storia non si è più verificata una cosa del genere. Ma non voglio parlare di questo piano B. Io non c’ero e non posso confermare che sia vero. Io sono più per le cose concrete di tutti i giorni. Tipo chi studia. Chi studia ha come piano B un posto in una panineria. Perché allora si laurea? Per vendere panini non occorre. È inutile aspettare la laurea. Il divorzio. Il divorzio è un piano B. Ma se ti lasci per andare con un’altra persona, non hai capito il concetto di piano B. Mi spiego meglio. Il piano B è una strada per placare la sofferenza. Se tu ti rimetti con qualcuno, torni al piano A. Perché non hai capito che il piano B per non soffrire è stare single. Rimanere incinta per errore è un casino, perché poi ti serve un piano B per te e uno per mantenere il figlio. Farsi mettere incinta da uno, solo perché è ricco, è un piano B. Opportunista e squallido, ma è comunque un piano B. Oppure semplicemente fare un figlio, può essere un piano B. Molti lo fanno. Siccome nella tua vita non hai concluso un cazzo, speri che quel bambino ti dia soddisfazioni e punti tutto su di lui. Infatti ci sono genitori fanatici che fanno fare ai figli quello che non sono riusciti a fare loro. E li tormentano. Regalandogli una bellissima infanzia di merda.

Angelo Duro “Il piano B” è il suo primo romanzo

Abbiamo incontrato Angelo Duro nei nuovi panni di scrittore Sabato 8 dicembre alla FELTRINELLI di Palermo. L’autore ha presentato la sua prima fatica letteraria, “Il piano B


“Il piano B”
di Angelo Duro
Mondadori
288 pagine
15,90 euro

 

Angelo Duro “Il piano B” è il suo primo romanzo 2018-12-09T18:28:17+02:00 Alessandro