Finisce PALERMO-BENEVENTO 0-0

PRIMO TEMPO: Pronti via, il Benevento batte il calcio d’inizio. Al 5′ c’è il primo lampo dei rosanero con Trajkovski che entra in area, prova a mettere il pallone al centro per gli attaccanti ma la difesa giallorossa spazza. Al 7′ arriva la prima conclusione del Benevento: a provarci da fuori area è Coda, ma il suo tiro è deviato in corner. Al 10′ brivido per i rosanero: Asencio ruba palla a Jajalo e si invola in area, ma il centrocampista rosanero non si arrende e lo ferma. Al 12′ punizione per i rosanero: batte Jajalo ed è uno schema, il pallone finisce sui piedi di Nestorovski che da dentro l’area la mette in mezzo ma trova attenta la difesa sannita. Al 13′ primo corner della partita per gli uomini di Stellone: batte Trajkovski direttamente per la testa di Rajkovic, ma questa volta il centrale serbo non riesce a fare centro. Al 19′ punizione da posizione defilata, sulla fascia sinistra, per il Benevento: sulla traiettoria arriva prima Jajalo che la devia in angolo rischiando di insaccarla nella propria porta. Al 26′ il direttore di gara ammonisce Jajalo. Si tratta di un cartellino pesante perché il numero 8 era diffidato e salterà dunque la trasferta di Padova. Sugli sviluppi della punizione in Benevento va vicinissimo al gol del vantaggio con Coda, che la spizza di testa: palla fuori di pochissimo alla destra di Brignoli. Al 36′ ancora Benevento pericoloso, questa volta con Coda che approfitta di una disattenzione difensiva del Palermo e calcia a botta sicura: palla fuori di pochissimo. Su capovolgimento di fronte è Trajkovski a provarci per i suoi: destro a giro dal vertice sinistro dell0’area di rigore, Montipò blocca. Al 40′ ci prova anche Nestorovski, servito con un bel filtrante dalla destra: palla fuori. Pochi minuti più tardi ancora rosanero pericolosi, questa volta con Haas che ci prova con diagonale rasoterra: Montipò la sfiora ed è angolo. Nessun minuto di recupero, il primo tempo termina 0-0.

SECONDO TEMPO: Inizia la ripresa, in campo gli stessi 22 del primo tempo. Il primo cambio arriva al 47′: il Benevento sostituisce Viola con Buonaiuto. Al 50′ gran botta di Puscas, servito al limite dell’area da Haas: il rumeno riceve palla, si gira e lascia partire il tiro potente che finisce però alto sopra la traversa. Al 54′ azione personale di Aleesami che si libera di due avversari, entra in area e mette in mezzo un cross che viene però respinto dalla difesa ospite. Al 56′ altro giallo tra le fila del Palermo, questa volta è il turno di Rajkovic. Al 59′ Benevento ancora vicino al gol del vantaggio con Coda: cross dalla sinistra per l’attaccante giallorosso, che svetta più alto di Rajkovic e colpisce di testa. Pallone di poco sopra la traversa. Al 61′ di nuovo il numero 9 del Benevento, che ancora una volta di testa (questa volta sugli sviluppi di un corner) va vicino al gol. Al 65′ arriva il primo cambio per i rosanero: Stellone richiama in panchina un Murawski decisamente sottotono, al suo posto in campo Falletti con il modulo che diventa un 4-4-2. Al 67′ gli uomini di Bucchi si fanno rivedere dalle parti di Brignoli con Buonaiuto che calcia a botta sicura dalla destra: il numero uno rosanero devia in angolo. Aumentano i gialli per gli uomini di Stellone: al 72′ è il turno di Salvi. All’82’ occasionissima per il Palermo: Nesterovski da dentro l’area serve indietro il pallone, ci si avventa Trajkovski che tutto solo calcia un destro potentissimo ma fuori misura. Clamorosa occasione fallita dal numero 10 rosanero. All’88’ Falletti ci prova dalla distanza, palla alta sopra la traversa. Al 94′ i rosanero hanno l’occasione di vincere la partita con un calcio di punizione dal limite dell’area. Batte Nestorovski, palla sopra la barriera. Finale da brivido al “Renzo Barbera”, Palermo-Benevento finisce 0-0.

IL TABELLINO

PALERMO (4-3-1-2): Brignoli, Salvi (Rispoli 82′), Bellusci, Rajkovic, Aleesami, Murawski (65′ Falletti), Jajalo, Haas, Trajkovski, Nestorovski, Puscas (89′ Moreo). A disp.: Pomini, Accardi, Embalo, Ingegneri, Chochev, Fiordilino, Szyminski, Mazzotta, Pirrello. All.: Roberto Stellone.

BENEVENTO (3-5-2): Montipò, Volta, Billong, Di Chiara, Maggio, Bandinelli, Viola (47′ Buonaiuto), Tello, Letizia (53′ Ricci), Asencio, Coda. A disp.: Puggioni, Gori, Sparandeo, Antei, Gyamfi, Cuccurullo, Volpicelli, Filogamo. All.: Cristian Bucchi.

ARBITRO: Eugenio Abbattista di Molfetta (Robilotta-Raspollini); IV ufficiale Giovanni Ayroldi di Molfetta.

MARCATORI:

NOTE: ammoniti Jajalo, Rajkovic, Billong, Salvi, Maggio

Articolo di Giulia Nasca

Finisce PALERMO-BENEVENTO 0-0 2018-11-30T23:05:38+00:00 Alessandro