‘Piano City Palermo’ Concerti tra i vicoli, i palazzi e sul mare: 90 ore di musica

Piano City Palermo‘ Si parte il 5 ottobre con un weekend all’insegna di decine e decine di concerti per le strade e i palazzi di Palermo: 67 eventi dai porticcioli ai saloni nobiliari

Da venerdì 5 a domenica 7 ottobre Palermo si trasforma in un gigantesco palcoscenico: dal centro storico al mare torna infatti il festival diffuso “Piano City” che porta 67 eventi, sia mattutini che pomeridiani che serali, in tutta la città per 90 ore di musica.

“Piano City Palermo” è un festival organizzato da Piano City Milano che invade la città e i suoi spazi più caratteristici con la musica (non solo classica): i concerti si tengono tra chiese e oratori simbolo ma anche tra i saloni dei palazzi nobiliari, per i vicoletti e le piazze.

‘Piano City Palermo’ 90 ore di grandi Concerti

Questa è la seconda edizione e ad aprire “le danze” è appunto il 5 ottobre alle 20 Davide Cabassi che suona Beethoven, le sonate Patetica e Chiaro di Luna, e i Quadri di un’esposizione dei Musorgskijnella Chiesa di Santa Maria dello Spasimo.

Alle tastiere vedremo interessanti nomi della scena italiana e di quella internazionale ma anche l’esordio di giovani talenti come i migliori allievi del Conservatorio di Palermo.

I concerti aprono le porte di spazi d’eccezionale bellezza come la Biblioteca centrale regionale in corso Vittorio Emanuele, a palazzo De Gregorio, nel foyer del Teatro Massimo e al porticciolo di Sant’Erasmo (scopri tutti i concerti e i luoghi del festival).

La manifestazione abbraccia il mare: i concerti sul mare iniziano all’alba di sabato 6 ottobre alla banchina della Cala con le musiche originali del giovane compositore italo-turco Francesco Taskayali, dalle 6.30 e proseguono domenica a Palazzo Forcella de Seta con una giornata di concerti di musica classica e contemporanea in collaborazione con Manifesta 12.

Alle 11 si inizia con le musiche di Debussy e Ravel con Federico Bricchetto e alle 12.30 con Anna Maria Morici brani di Chopin, Debussy, Fauré e Ravel. Alle 14 infine Enrico Masala suonerà sue composizioni seguito alle 15.30 da Brenda Maria Vaccaro con brani di musica americana.

Tra i luoghi ospitanti ci sono degli insoliti spazi dedicati all’arte come la Questura di Palermo (sabato 6 a mezzogiorno per il concerto di Eleonora e Beatrice Dallagnese) o ancora la filiale di Intesa Sanpaolo di via Mariano Stabile (si esibisce Attilio Igino Puglielli sempre sabato alle 11).

A venticinque anni dall’assassinio di Padre Pino Puglisi, domenica alle 12.30 è previsto un omaggio alla storia del sacerdote e alla sua lotta contro la mafia con un concerto in piazzale Anita Garibaldi luogo in cui è stato ucciso dai sicari dei fratelli Graviano. Al pianoforte il talento palermitano Davide Santacolomba con musiche di Debussy, Schubert e Chopin.

Sabato (alle 15 e alle 16.30) si aprono le porte della collezione di pianoforti a rullo del Teatro dell’Opera dei Pupi Mimmo Cuticchio con Giacomo Cuticchio che accompagna il pubblico in due visite guidate tra i preziosi e rari strumenti, anche ultracentenari, con cui si accompagnano gli spettacoli.

A chiudere il fine settimana è invece la musica elettronica originale di Niklas Pashcburg domenica alle 21.30 in Vucciria.

“Piano City Palermo” prevede tutti gli appuntamenti a ingresso libero fino a esaurimento posti ma alcuni degli eventi sono su prenotazione (le prenotazioni si potranno fare dal 26 settembre in poi).

Il Festival è organizzato da Piano City Milano, Teatro Massimo e Comune di Palermo, in collaborazione con il Conservatorio di Palermo e realizzato grazie alla partnership con Intesa Sanpaolo che sostiene Piano City Palermo e Piano City Milano fin dalle prime edizioni, GNV main partner di Palermo Capitale della Cultura e Fastweb.

90 ore di musica per ‘Piano City Palermo’ 2018-09-29T08:18:38+00:00 Alessandro