Partinico. Asili nido. Il sindaco De Luca: ”parteciperemo a nuovo bando regionale. Uffici a lavoro per  sbloccare somme su spettanze pregresse ai lavoratori”

Il Comune di Partinico parteciperà al bando regionale da 6 milioni di euro dedicato agli asili nido e ai servizi per l’infanzia nei comuni in dissesto e pre-dissesto finanziario. Intanto l’amministrazione si appresta a chiudere la questione relativa alle rendicontazioni per accelerare l’erogazione delle mensilità pregresse ai lavoratori.

E’ questo quello che è emerso dal tavolo tecnico permanete sugli asili nido e i servizi per l’infanzia convocato dall’amministrazione comunale alla presenza dei capigruppo consiliari e dei sindacati.

“Abbiamo fatto finalmente chiarezza su tutta la partita che riguarda le rendicontazioni per garantire le spettanze pregresse ai lavoratori – afferma l’assessore ai Servizi Sociali Rosi Pennino.  Sono fiduciosa sul fatto di chiudere la questione  entro il prossimo incontro del tavolo tecnico fissato per l’8 ottobre. Stiamo avviando un percorso aperto al contributo di sindacati e forze politiche per affrontare un problema che non riguarda soltanto i servizi per l’infanzia ma anche il dramma sociale che si è venuto a creare riguardo ai lavoratori della cooperativa che per anni hanno prestato servizio grazie alla copertura dei fondi Pac e che adesso con il venir meno di queste risorse vedono il loro futuro a rischio”.

asili nido a Partinico: Uffici a lavoro per sbloccare somme

asili nido

La ricognizione avviata dagli uffici ha individuato circa 108 mila euro di somme da erogare alla Cooperativa “Nido d’argento”. I sindacati hanno chiesto che le somme siano destinate prioritariamente al pagamento dei lavoratori che attendono 3 mensilità arretrate.

“Gli uffici stanno portando a termine un complesso lavoro che porterà allo sblocco di alcune somme nel breve termine per dare una boccata d’ossigeno a questi lavoratori – aggiunge il sindaco di Partinico Maurizio De Luca. Nel frattempo stiamo predisponendo tutti gli atti necessari per partecipare ad un bando sugli asili nido da 6 milioni di euro messo in campo dalla Regione Siciliana che potrebbe permetterci  di tamponare in parte la situazione.

Per ciò che riguarda il futuro degli asili nido e degli altri servizi a domanda individuale l’amministrazione sta elaborando una serie di proposte che verranno sottoposte al Ministero degli Interni.

Voglio ricordare che un comune che va verso il dissesto è un ente a sovranità limitata sul fronte economico e finanziario, ma tenteremo ogni strada possibile.

Per troppi anni i servizi a domanda individuale sono stati gestiti senza alcun riguardo per la sostenibilità economica e la tenuta dei bilanci- conclude il sindaco di Partinico. Da più di dieci anni le relazioni dei revisori dei conti hanno messo in guardia il comune ma gli allarmi lanciati sono sempre rimasti inascoltati”.

Partinico: Uffici a lavoro per sbloccare somme per asili nido 2018-09-27T10:44:57+00:00 Alessandro