Provvedimento del gip di Termini Imerese dopo indagini Gdf

PALERMO, 18 SET – I finanzieri del nucleo di polizia economico-finanziaria di Palermo, al termine di indagini coordinate dalla Procura di Termini Imerese, hanno sequestrato immobili, aziende e disponibilità finanziarie del valore di oltre 5 milioni di euro a tre imprenditori agricoli di Valledolmo (Pa) Rosario, Vincenzo e Giuseppe Randazzo e a un agronomo di Lascari (Pa) Nico Cirrito. Il provvedimento disposto dal gip riguarda le ipotesi di truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche, falso, frode fiscale, riciclaggio e malversazione ai danni dello Stato. Gli agricoltori avevano chiesto finanziamenti allo Stato, Ue e Regione ma gli investimenti sono stati realizzati senza il previsto apporto di mezzi propri. Secondo i finanzieri gli imprenditori agricoli grazie alla collaborazione di atri agricoltori e l’agronomo Nico Cirrito, hanno rendicontato oneri di spesa fittizi, attraverso l’emissione e l’utilizzo di fatture per operazioni inesistenti per circa 4,5 milioni di euro.

 

Fonte 🙁ANSA)

Truffa a Ue, sequestro beni agricoltori 2018-09-18T10:26:58+00:00 Alessandro