Svolta storica al Comune di Trappeto, dopo 29 anni i precari “ex art.23” vengono stabilizzati. Erano rimasti in venticinque, perché qualcuno nel corsi degli anni ha preferito percorrere altre strade professionali, loro hanno avuto la forza ed il coraggio di lavorare per quasi trent’anni, con la consapevolezza che ogni anno poteva essere l’ultimo, se il contratto non veniva rinnovato. Malgrado la snervante precarietà, in 29 lunghi anni, gli “ex Articolisti” sono diventati l’asse portante del Comune, prima hanno studiato gli impiegati storici, poi hanno iniziato a lavorare al loro fianco, fino a sostituirli in tutto nelle loro funzioni, dimostrando anche in questo una straordinaria volontà. Oggi, sono stati premiati. Santino Cosentino, che li conosce bene, uno per uno, per essere cresciuto con loro all’interno del Comune e per averci lavorato insieme, pur non avendo l’obbligo come Sindaco di stabilizzare i precari, ha voluto farlo, sia per dare un segnale tangibile di riconoscimento a questi lavoratori che per dare un assetto concreto alla pianta organica del Comune, in questo momento in evidente ascesa anche grazia all’amministrazione da lui guidata. Nel 2019 quindi gli “ex Articolisti” diventeranno a tutti gli effetti impiegati del Comune di Trappeto, esattamente dopo trent’anni, visto che sono entrati nel lontano 1989. Un traguardo storico per l’amministrazione, per il quale però non vanno fatti ringraziamenti, in quanto era logico che Santino Cosentino, conoscendo perfettamente la situazione degli “ex Articolisti” avrebbe fatto tutto quanto rientrava nelle sue possibilità, per definire la loro situazione. Era dovuto ed è stato fatto, rientrava nella logica di una buona amministrazione e Santino Cosentino ha fatto il suo dovere, tutto qui. Adesso resta il problema di altri lavoratori precari del Comune di Trappeto, gli “ex Asu”, anche loro indispensabili alla macchina amministrativa. Anche loro però da oggi hanno qualche certezza in più, l’amministrazione non li abbandonerà al loro destino e se ci saranno i presupposti, dopo aver stabilizzato gli “ex Articolisti” farà il possibile per sistemarli. Sia chiaro che nel caso degli “ex Asu” bisogna fare diverse valutazioni e non tutte dipendono dalla volontà dell’amministrazione ma in base alle esigenze dell’Ente Comune saranno attentamente valutati, di questo possono esserne certi.

Trappeto, dopo 29 anni la stabilizzazione per gli “ex Art.23” 2018-09-18T16:45:57+00:00 Federico Orlando