Marsala (Tp), settembre 2018 – Il Convento del Carmine di Marsala, che fino al 4 novembre ospiterà la mostra “Ignazio Moncada. Attraverso il colore”, comunica che dal 18 settembre entrano in vigore i nuovi orari. Visite confermate dal martedì alla domenica. Orari: 10-13 e 17-19. Lunedì chiusi.

A cura di Sergio Troisi, la mostra di Ignazio Moncada è promossa e organizzata dall’Ente Mostra di Pittura Pinacoteca in collaborazione con l’Archivio Ignazio Moncada che, tramite il figlio Ruggero, ha selezionato per Marsala una raccolta significativa di opere estratte dall’intera produzione dell’artista. Ne vien fuori un’immersione gioiosa nel sentimento e nel senso musicale del colore di Ignazio Moncada (Palermo 1932 – Milano 2012) che ne ripercorre l’avventura artistica in cinquanta anni di attività tra la Sicilia, l’Europa e la città di Milano, dove ha vissuto fino alla fine.

“Nelle sale del Convento del Carmine – spiega Troisi –, scandito nelle varie sale e impaginato secondo un criterio cronologico dal 1955 fino al 2004, è l’alfabeto visivo di Ignazio Moncada, quello che ho definito il suo “sentimento del colore”: ovvero l’instancabile ricerca pittorica attenta alle eredità delle avanguardie. Dalle astrazioni geometriche degli anni Sessanta, alle Trasparenze del decennio successivo; dalle Archeologie alla serie intitolata Alesa, che fornirà la grammatica-base alla pratica della Pont-Art (i grandi teloni montati sui ponteggi degli edifici milanesi in fase di restauro, il primo nel 1982, portico meridionale di Piazza Duomo), fino alla serie degli anni Novanta-Duemila, dedicate alla musica, alla danza, al mito. Nell’ultimo ventennio della sua opera, considerata però nella sua interezza, scorgiamo un sentimento dell’origine, la possibilità di sondare, attraverso il colore, un universo di archetipi, e di approdare finalmente alla memoria mediterranea, viva e attuale”. Alla mostra di Marsala è dedicato un ampio catalogo edito da Kalòs. Biglietto 3 euro. Tel. 0923.713822. INFO www.pinacotecamarsala.it    e   www.ignaziomoncada.org

 

PROGETTO “Ignazio Moncada. Attraverso Palermo”

Sedi: Palermo, Bagheria, Castelbuono

Mostra di Ignazio Moncada a Marsala al Convento del Carmine

mostra di Ignazio MoncadaLa mostra al Convento del Carmine di Marsala completa con la valenza scientifica dello studio curatoriale dello storico Sergio Troisi, il progetto “Attraverso Palermo”, evento collaterale di Manifesta, la biennale nomade di arte contemporanea in programma nel capoluogo siciliano (già Capitale italiana della Cultura 2018) da giugno a novembre.

Il progetto, a cura dell’Archivio Ignazio Moncada – in collaborazione con Fondazione Sicilia, Museo Guttuso di Bagheria e Museo Civico di Castelbuono -, è un itinerario d’autore, un viaggio sulle orme di Moncada tra palazzi storici, castelli medievali e ville nobiliari con opere o installazioni site-specific. Un percorso che ricuce la narrazione della poetica dell’artista attraverso la sua ricca e articolata produzione in Sicilia declinata in tele, sculture in ceramica, installazioni.

 

L’itinerario di “Attraverso Palermo” sulle orme artistiche di Moncada include:

  • Palazzo Branciforte (Palermo), dove il soffitto della biblioteca restaurata da Gae Aulenti ospita dal 2012 un suo importante intervento murale di grandi dimensioni (28×8 m)
  • Bagheria (Pa) dove, oltre a Villa Trabia e alla già citata “Stanza dell’Irrequieto”, è proposta una tappa al Museo Guttuso, a Villa Cattolica (altra villa settecentesca). E’ qui che, insieme all’opera “Archeologie Astratte” (1979) inclusa nella collezione permanente, saranno esposte al piano terra tre grandi tele del ciclo “Le Rappresentazioni”, produzione del 2000 dedicata alle Metamorfosi del Mito e, nella gipsoteca, la scultura in ceramica “Il pallottoliere
  • Castelbuono (Pa), dove il Museo Civico con sede nel Castello Ventimiglia dal 27 maggio arricchirà la collezione permanente con l’acquisizione de “La maga Circe”, acrilico del 2002.
Al Convento del Carmine di Marsala la mostra di Ignazio Moncada 2018-09-17T11:07:20+00:00 Alessandro