(ANSA) – PALERMO, 12 FEB – L’attore John Turturro ha passato un fine settimana a Palermo dove ha incontrato il sindaco Leoluca Orlando e i vertici del Teatro Massimo, per discutere i dettagli del suo prossimo impegno: “Rigoletto” di Giuseppe Verdi che debutterà il 13 ottobre. Sulla regia del capolavoro verdiano Turturro tace per il momento: “In questo momento – spiega – nonposso distrarmi un attimo dal ruolo di Guglielmo da Basker ville,le riprese sono in corso a Roma, recito con il mio antagonista Rupert Everett, nella parte di Bernardo Gui, il temibile domenicano”. Il ruolo di Guglielmo da Baskerville fu di Sean Connery nel film “Il nome della rosa”, tratto dal più celebre dei romanzi di Umberto Eco. Con “Rigoletto” Turturro rende omaggio alla sua famiglia di origini siciliane, al padre che con enormi sacrifici gli consentì di frequentare la Yale school of drama. Racconta di come il nonno gli trasmise la passione per l’ opera, e di come Brooklyn risuonasse delle melodie verdiane. Potenza della lirica.

Turturro a Palermo, dal set alla lirica 2018-02-12T14:53:09+00:00 Redazione