Serve un margine di tolleranza per evitare che gli automobilisti vengano multati per una manciata di secondi nell’area della Ztl. Lo sostiene il consigliere comunale dei cinquestelle Igor Gelarda che punta il dito contro l’Amministrazione e l’attuale impostazione della misura antismog, soprattutto sul fronte sanzioni: “Durante la seduta d’Aula, mentre parlavamo proprio dell’argomento in diretta streaming, mi sono arrivati i messaggi di due cittadini multati per 4 e 7 secondi di ritardo nell’uscita dalla zona a traffico limitato (nella foto). La tolleranza è prevista ovunque, come il 5% previsto per gli l’autovelox che controllano la velocità e da cui possono dipendere anche le vita delle persone. Stessa cosa per le strisce blu”.

Ricordando la necessità di modificare in tal senso l’attuale disciplinare, il consigliere del M5S invita il Comune a installare dei pannelli luminosi che forniscano informazioni ad ogni varco, “per ricordare ai palermitani se la Ztl è già attiva o meno”. Ma questa misura, e altre piccole correzioni, sono state già discusse sia dall’assessore comunale al Traffico Jolanda Riolo, che ha chiuso le porte alle ipotesi di sanatoria, sia dal neocomandante della polizia municipale Gabriele Marchese, che ha parlato di poche e rare eccezioni consentite. Ma Gelarda affonda ancora il colpo: “Vorrei vedere l’Amministrazione altrettanto precisa e puntuale come lo è nell’elevare sanzioni per pochi secondi di ritardo anche quando deve assistere o aiutare i propri cittadini, quando si devono pulire le proprie strade o far funzionare lo sportello delle attività produttive. Veloci e puntuali nel chiedere, distratto e lento nel dare”.

Igor Gelarda-8

Ztl, esce con 7 secondi di ritardo e viene multato 2018-01-19T19:51:02+00:00 Alessandro