Ritrovato morto nella casa di un amico, ad ucciderlo le esalazioni di monossido di carbonio

Ipotesi del decesso dopo l’ispezione del medico legale

Il monossido di carbonio, secondo quanto accertato nel corso dell’ispezione cadaverica dal medico legale, è la probabile causa del decesso di un uomo di 37 anni, Gabriele Bianco, trovato morto ieri nell’abitazione di un suo amico, in contrada Gessi, a Santa Ninfa. Bianco era per terra nella stanza da pranzo dove è stato trovato un braciere spento, mentre un altro braciere, anch’esso spento, si trovava nella stanza da letto.

Il decesso di Gabriele Bianco è stato fatto risalire a circa 24 ore prima del ritrovamento del cadavere che è stato trasferito all’obitorio del cimitero di Castelvetrano.

Ritrovato morto nella casa di un amico, ad ucciderlo le esalazioni di monossido di carbonio 2018-01-17T15:19:10+00:00 Alessandro