Oggi e domani, dalle 10 alle 21, la comunità del Movimento 5 Stelle sceglierà tramite votazioni sul portale Rousseau i candidati alla Camera e al Senato per le prossime elezioni nazionali del 4 marzo. Secondo indiscrezioni sarebbero circa 300 i palermitani candidati. Tra i nomi certi, a contendersi un posto alla Camera saranno la parlamentare uscente Chiara Di Benedetto, Rossella Vilardi, Adriano Varrica, Alessandra Costantino, Davide Aiello, Antonio Parente e Antonio Martorana.

“Ho presentato – scrive Adriano Varrica su Facebook – la mia autocandidatura. Ci sono tante persone che ho potuto conoscere in questo decennio di impegno civico iniziato nei meet-up nel 2007 e che sono nelle condizioni di esprimere un giudizio consapevole – positivo o negativo che sia – rispetto al mio operato e all’utilità della mia candidatura. L’auspicio è che la comunità politica del Movimento 5 stelle anche a Palermo continui a crescere e migliorarsi costantemente nelle sue dinamiche e che queste votazioni siano in qualche maniera anche funzionali a questo. Ne trarrà giovamento l’intera città”.

Ci riprova, con l’intento di portare a termine il vasto lavoro svolto in questi lunghi e intensi anni in Parlamento, Chiara Di Benedetto: “Sono candidata anche io per il collegio plurinominale che comprende la provincia di Palermo, Marsala e Trapani. Da portavoce alla Camera ho difeso giorno per giorno il diritto all’istruzione, alla salute e a un’esistenza libera e dignitosa. Con esposti e interrogazioni ho denunciato gravissimi abusi e scandali, soprattutto nell’amministrazione comunale di Palermo e in quella regionale, informando ogni volta le coscienze. Ho dato un contributo costante contro la riduzione, da parte della maggioranza di governo, dell’essere umano a schiavo, contro il Jobs Act, la Buona scuola, la riforma costituzionale dettata dai poteri forti, l’innalzamento e l’applicazione di tasse micidiali, lo sfruttamento dei più deboli e i tagli nei settori pubblici primari. Ho restituito circa 200 mila euro e sono stata sospesa dall’attività parlamentare per la protesta 5stelle contro i vitalizi dei deputati. Ho condotto ispezioni in numerose strutture pubbliche e contribuito alla battaglia per diritti indispensabili: dal biotestamento alle altre libertà civili. Ho presentato una proposta di legge per introdurre nelle scuole italiane la storia dell’impegno antimafia e numerosi atti parlamentari per finanziare la cultura, salvaguardarne il patrimonio nazionale e sostenere i lavoratori dello spettacolo”.

“Mi troverete tra i nomi della Camera – scrive Rossella Vilardi – per il collegio plurinominale Bagheria, Monreale, Marsala. Ho visto nascere e crescere il MoVimento 5 Stelle ed è per questo che ho deciso di mettere a disposizione l’impegno di 10 anni della mia vita: da attivista e da assistente parlamentare, prima al Parlamento Europeo, poi alla Camera. Nel 2007 ci davano dei folli perchè parlavamo di Parlamento pulito con il primo VDay, ora siamo ad un passo dal governo di questo Paese”.

Fino a poche ore fa tra i candidati c’era anche Loredana Lupo: ieri ha fatto dietrofront e scritto un lungo post su Facebook per spiegare le motivazioni alla base della sua scelta.

In corsa per il Senato invece Cinzia Melone, Rossella Lo Bianco e il giornalista Alberto Samonà. “Voglio che il nostro Paese cambi – afferma Lo Bianco – affinché i nostri giovani non vadano via, credo che bisogna impegnarsi al massimo, per ridare a tutti i cittadini la dignità del lavoro, credo in una politica fatta con i cittadini e per i cittadini, che ne ascolti le istanze e le faccia sue”. Samonà, direttore responsabile di IlSicilia.it, invece, ha scelto di realizzare un video per motivare la sua candidatura. Eccolo:

 

Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Attendere un istante: stiamo caricando il video…

Tra i palermitani sarà possibile votare anche per Sergio Oliva, Danilo Maniscalco, Francesco Vitale, Daniela Morfino e Valerio D’Antoni. “Nel caso si creasse, per la grande partecipazione, l’effetto di coda virtuale ai seggi nelle ultime ore – spiegano sul sito di Beppe Grillo – che potrebbe causare difficoltà ad accedere al sito, la scadenza delle parlamentarie sarà prorogata e sarà possibile votare dalle 10 alle 14 di giovedì 18 gennaio”.

Ogni iscritto alla piattaforma Rousseau potrà esprimere tre preferenze per i candidati nel proprio collegio plurinominale alla Camera e tre preferenze per quelli nel proprio collegio plurinominale al Senato. Possono partecipare alle votazioni tutti gli iscritti alla nuova Associazione Movimento 5 Stelle con documento certificato.

Parlamentarie M5S, votazioni aperte 2018-01-15T12:30:00+00:00 Alessandro