Percorsi virtuosi a Monreale: Domenica 14 gennaio, a partire dalle 9.30, presso l’Hotel Savoia di Monreale, si terrà una giornata dedicata ai protagonisti di processi e metodi che stanno rivoluzionando aree interne dell’isola e che promuovono nuove forme di racconto dell’identità siciliana.

A partire dal workshop “La narrazione come strumento di promozione territoriale” verranno analizzate le realtà più rappresentative dell’entroterra, isolato e autentico, rivalutato grazie al racconto del turismo esperienziale o dei cammini francigeni fautori della riscoperta di bellezze paesaggistiche e identità sociali attraverso il passo lento.

Un modello di promozione territoriale che privilegia una narrazione nuova che fa dello storytelling (dalle web series ai reportage) uno degli strumenti fondamentali per la disseminazione di saperi e conoscenze. Un racconto costruito attorno alle storie di un numero sempre più crescente di giovani che hanno deciso di ritornare alla terra o alle antiche tradizioni e innescare un percorso virtuoso: un progetto di vita, una scommessa esemplare che punta allo sviluppo personale e dell’ambiente circostante.

Percorsi virtuosi a Monreale

Partendo dalle risorse e dalle competenze ereditate o veicolate dalla tradizione locale, i protagonisti di un percorso virtuoso sono stati capaci di rivoluzionare saperi antichi importando innovazione. Il loro è un nuovo modo di operare, di produrre e di sfruttare beni e ricchezze tipiche del territorio introducendo idee e produzioni slegati all’ambiente circostante. Le loro storie sono state raccolte all’interno della mostra/ documentario realizzato da Maghweb “Storie, sogni e idee di chi sta cambiando il territorio”.

Si tratta di esperienze di reale e concreta innovazione che sono riuscite a diversificarsi localmente operando con capacità adattativa, attingendo energie dal contesto ambientale, creando valore condiviso, stimolando la collaborazione attiva della comunità, attirando nuova popolazione e trattenendo rappresentanti delle generazioni più giovani: sono loro i veri attori della rigenerazione urbana, protagonisti di un movimento di rinascita, che si distinguono per l’unicità della loro attività o per il valore rivoluzionario apportato ad una tradizione storica.

A seguire si aprirà il dibattito “La gestione di un bene confiscato: un bene comune” che vedrà, tra gli altri, gli interventi dell’Arcivescovo di Monreale Mons. Michele Pennisi e di Steni Di Piazza di Banca Etica Sgr che presenterà il fondo di investimento a sostegno delle imprese e cooperative che operano scelte economiche di sostenibilità ambientale e giustizia sociale. L’evento è aperto al pubblico. È possibile usufruire di un bus-navetta gratuito per lo spostamento Palermo-Monreale A/R (partenza ore 8.45 da Piazza Indipendenza – Bar Santoro).

Percorsi virtuosi a Monreale 2018-01-11T21:57:34+00:00 Alessandro