Una “minisanatoria” per aiutare gli “smemorati della Ztl”. Arriva dalla prima circoscrizione la proposta per tutelare i distratti del pass scaduto, ovvero coloro che hanno dimenticato di rinnovare il ticket per l’ingresso della zona a traffico limitato e che in pochi giorni hanno accumulato un sacco di sanzioni con cifre a tre zeri. Una sanatoria che andrebbe a modificare il provvedimento attuale. Una “funzione propositiva” (l’hanno chiamata così) a firma di tutti i consiglieri che è già pronta per finire sul tavolo del sindaco Leoluca Orlando.

Se da un lato c’è l’idea di ricalcare molti punti dell’ordinanza in vigore nel Comune di Modena oer contenere l’onere economico a carico dei cittadini “vittime” di banali dimenticanze, con la possibilità per gli abbonati di rinnovare il pass scaduto sino ad un massimo di 90 giorni, con una sola sanzione, a condizione che abbiano rinnovato l’abbonamento, dall’altro – dice il vicepresidente Antonio Nicolao – “la circoscrizione ha anche chiesto la valutazione di fattibilità di far pagare il ticket ordinario per gli smemorati pari a cinque euro per ogni accesso non autorizzato, sempre nel periodo di scopertura (non superiore a 90 giorni) rilevato dalle telecamere”.

Molti cittadini infatti si stanno trovando in questi mesi subissati da decine di multe. “La circoscrizione è compatta in questa ‘battaglia’, adesso aspettiamo la risposta del sindaco”, chiude Nicolao.

 

 

Ztl, un aiuto per i distratti col pass scaduto: “Cinque euro per ogni accesso non autorizzato” 2018-01-08T18:00:11+00:00 Alessandro