Non ci sarebbe stato nessun colpo mortale: ad aver provocato il decesso di Vito D’Alcamo, l’uomo di 61 anni morto nel tardo pomeriggio di ieri a Ficarazzi, sarebbe stato un malore. Tutto però sarebbe nato da un diverbio tra due automobilisti. Chi ha assistito alla scena parla di qualche insulto verbale, una discussione tra il cognato della vittima e un vicino di casa, in via Quasimodo. Vito D’Alcamo si trovava a casa della figlia, ha sentito delle urla e ha tentato di richiamare il vicino di casa in maniera pacifica. Tant’è vero che chi c’era sostiene che i due “contendenti” si stavano allontanando quasi a braccetto. Improvvisamente però D’Alcamo è stato colpito da un infarto.

Muore dopo una lite in strada a Ficarazzi

L’uomo sarebbe stramazzato al suolo: è caduto all’indietro sbattendo la testa contro il marciapiede. “L’ambulanza ha impiegato circa 45 minuti per raggiungere via Quasimodo”, sostiene un testimone. Dopo la tragedia è arrivato il medico legale che ha disposto l’autopsia per escludere qualsiasi altra ipotesi, stabilendo che la morta è sopraggiunta per infarto.

Morto in strada a Ficarazzi | Video

Adesso la vittima è stata trasportata a Palermo (medicina legale). Vito D’Alcamo era conosciuto da tutti gli abitanti del paese. “Era una persona buona e pacifica”, dice chi lo conosceva. Lavorava presso l’istituto professionale di Bagheria. Lascia moglie e tre figli. Domenica si svolgeranno i funerali: sarà seppellito al cimitero di Ficarazzi.

Le urla, la lite in strada, l’infarto: “Stroncato da un malore” 2018-01-05T17:25:42+00:00 Alessandro