Rinnovato il consiglio direttivo dell’associazione di volontariato “Amici di San Felice”. Dopo le dimissioni dello storico presidente Antonino Artese e del consigliere Mario Neglia, l’assemblea dei soci ha voluto Salvatore Zizzo alla guida del sodalizio trabiese. Salvatore Scalici è stato eletto vice presidente, mentre completano il nuovo consiglio direttivo: il segretario Vincenzo Piazza ed i consiglieri Fabrizio Iacuzzi, Floriana Scalici e Filippo Mantia.

Sin dalla sua fondazione nel 2001, grazie alla dedizione dei propri Soci, del presidente Antonino Artese, e degli arcipreti di Caccamo Nicasio Galbo, Antonino Romano e Giuseppe Calderone, l’associazione si è impegnata nella tutela e nella valorizzazione del Creato, promuovendo percorsi di crescita umana e spirituale, nella Riserva Naturale Orientata di “Pizzo Cane, Pizzo Trigna e Grotta Mazzamuto. Ben 16 anni di intensa ed encomiabile attività di volontariato, durante i quali gli Amici di San Felice si sono contraddistinti nell’organizzazione di giornate di didattica e turismo responsabile, in collaborazione con diversi enti locali ed esteri, scuole, associazioni di volontariato, comunità cattoliche, enti pubblici e religiosi. Centinaia gli eventi messi in campo dall’associazione, che fa parte della rete italiana dei centri scout italiani e delle vie sacre di Sicilia, con l’obiettivo di divulgare i valori della solidarietà, della cittadinanza attiva e dello sviluppo sostenibile. Senz’altro tutte meritorie iniziative alle quali il nuovo consiglio direttivo si propone di dare continuità, proseguendo con la valorizzazione e la fruizione dell’Eeemo di San Felice di Caccamo edavviando il nuovo centro polifunzionale presso l’ex Palazzo della stazione ferroviaria di Trabia, due strutture di cui l’associazione è comodataria.

Trabia, nuovo consiglio direttivo per gli “Amici di San Felice” 2018-01-03T18:27:56+00:00 Alessandro