La notte più attesa dell’anno prenderà vita in piazza Ruggero Settimo, davanti al Politeama, alle 20.30. Condurranno Sergio Friscia e Federica Minia.

La manifestazione, curata da Agave Spettacoli con la regia artistica di Alessandra Salerno, sarà un grande anfiteatro in cui troveranno spazio arte, risate e multiculturalità. Uno spettacolo tridimensionale che vedrà alternarsi sul palco decine di artisti sia palermitani che di altre nazionalità, proprio a rappresentare il carattere multietnico del capoluogo.

Tutti i dettagli del lungo show, chiamato “Palermo Music Circus”, sono stati presentati questa mattina a Palazzo delle Aquile. Uno spettacolo nello spettacolo che vedrà anche il pubblico – almeno i 7.500 palermitani che potranno accedere alla manifestazione in base alle misure di sicurezza disposte da Questura e Prefettura – partecipare attivamente grazie alle incursioni di Stefano Piazza, noto per i suoi sketch improvvisati e divertenti.

Se da un lato ampio spazio sarà dato alla risata, strettissime saranno invece le misure di sicurezza: metal detector, varchi presidiati dalla polizia e una lunga lista di oggetti vietati, quali bottiglie di vetro, aste per i selfie, puntatori laser e droni.

Ad alternarsi sul palco per salutare il 2017, i “Geronimo e i Fiori del Bene”, i Blue Kashimir, i Bookundal, il gruppo rap nato tra le mure dell’associazione Asante onlus, i Frequenza Retrò e gli Heron Temple. E ancora Salvo Piparo accompagnato dal chitarrista e percussionista Francesco Cusumano, Aladino, i Tamuna, Alessio Bellomia, Doudou Doiuf e Domenico Pellegrino con le sue scenografie dal gusto circense.

Dulcis in fundo, come già anticipato, Edoardo Bennato e i suoi più grandi successi scandiranno i primi minuti del 2018. “Abbiamo pensato – ha detto Andrea Randazzo, rappresentante di Agave – a un artista che potesse piacere sia a una fascia più giovane che a una più adulta. E ci è venuto in mente Bennato, i cui pezzi sono conosciutissimi e quindi ballabili”.

In merito, invece, al paradosso che ha coinvolto il Comune riguardo agli eventi di Natale, che prenderanno vita in città dopo quelli di Capodanno, l’assessore alla Cultura chiarisce: “Abbiamo fatto gli avvisi ad ottobre, purtroppo ci sono stati problemi rispetto alle risorse che sono arrivate solo il 18 dicembre. Abbiamo fatto in cinque giorni ciò che in genere si fa in due settimane”, mentre il sindaco Orlando smorza così le polemiche: “Natale è ogni giorno. Auguro a tutti che sia sempre un Natale di vita e di pace”.

 

“Sicuro, divertente e multiculturale”: tutto pronto per lo show di Capodanno | VIDEO 2017-12-29T13:00:00+00:00 Alessandro