Originali e di qualità. Sono le caratteristiche dei progetti che hanno ricevuto il premio #cittàlaboratorio – Palermo Capitale dei giovani 2017.

La giuria, al termine delle due giornate di selezioni al teatro Nuovo Montevergin, ha scelto: Fammi sentire freddo (presentato da “CasaBetti Teatro”); Claustrofobia (presentato da “Magnificat”); L apostrofo altro (presentato da “Quartiatri”); Astolfo 13: un viaggio spaziale (presentato da “Astolfo 13”); In punta di piedi (presentato da “Cicirello/Aloisio”)

Premio di produzione al progetto “L apostrofo altro” del gruppo “Quartiatri”, “perché più di altri ha lasciato intravedere un possibile sviluppo originale di contaminazione e ricerca sulla drammaturgia scenica – tra musica, performance e interpretazione – dimostrando anche un efficace affiatamento del gruppo rispetto alla omogeneità del progetto, che altresì convince nelle sue premesse e nell’idea di sviluppo. In considerazione, inoltre, della qualità della scrittura e dell’interpretazione, oltre che della felice coniugazione dei linguaggi della recitazione e della danza, che hanno trovato ampi consensi ma la cui realizzazione non aderiva agli obiettivi d’innovazione previsti dal Premio, la giuria ha ritenuto di dover esprimere una menzione speciale al progetto ‘In punta di piedi’ di Gabriele Cicirello e Federica Aloisio”.

Cultura, assegnati i premi #cittàlaboratorio 2017-12-19T17:56:49+00:00 Alessandro