Le accuse dei pm al Palermo: “Società non in grado di autofinanziarsi”

Le accuse dei pm al Palermo: “Società non in grado di autofinanziarsi”: Avrebbero messo su un sistema di scatole cinesi e realizzato operazioni fittizie per cercare di mantenere i bilanci in equilibrio, coprire i debiti che secondo i pm ammonterebbero a 63 milioni (al 30 giugno scorso) e garantire l’iscrizione al campionato di calcio, ma secondo i magistrati il Palermo non sarebbe neanche in grado di autosostenersi e per questo avrebbe effettuato diverse operazioni sospette che rischiano di farla scivolare verso il crac. Sono queste le pesanti accuse – scritte nero su bianco – mosse dal pool di magistrati che hanno presentato l’istanza di fallimento per la società di Maurizio Zamparini dopo la relazione consegnata dal consulente nominato dai pm ed a seguito delle indagini dei finanzieri del Nucleo di polizia tributaria. Quattro giorni fa PalermoToday aveva anticipato quelle che erano le possibili accuse mosse dai pm. Stavolta invece a “parlare” – per la prima volta – sono gli atti giudiziari che i pubblici ministeri Andrea Fusco e Francesca Dessì hanno depositato al Tribunale fallimentare.“
Fonte: Palermotoday

Le accuse dei pm al Palermo: “Società non in grado di autofinanziarsi” 2017-12-01T17:09:29+00:00 Alessandro